Albania

Frammenti di felicità in Albania

Breglumasi - Mi chiamo Algest, ho terminato la quinta elementare e ho 12 anni. Sono un ragazzo pieno di idee e di energie e oltre la scuola mi piace organizzare diverse cose. Ogni pomeriggio frequento il centro diurno “Dallëndyshet”(le rondini) dove faccio i compiti e partecipo alle varie attività. Vi racconto un’esperienza vissuta a scuola che mi ha reso veramente felice. Il 1° giugno si festeggia la “festa dei bambini” e tutte le classi nelle settimane precedenti sono impegnate nell’organizzazione della festa. La mia classe aveva preparato due attività: uno spettacolo di danza organizzato dalle ragazze e una rappresentazione comica preparata dai ragazzi. Io ho scritto il pezzo della rappresentazione e inoltre mi hanno chiesto di fare il presentatore. Ero molto orgoglioso! Ho distribuito ai miei compagni di classe il copione, ci siamo divisi le parti e abbiamo iniziato le prove. Ogni giorno ci incontravamo durante la pausa pranzo per provare. Il testo dello spettacolo metteva a confronto diverse situazioni tra passato e presente, come erano vissute certe cose dai nostri genitori e come sono adesso. Il giorno della festa è arrivato. Eravamo tutti molto emozionati. È giunta l’ora della nostra presentazione e per fortuna è andata molto bene! Il momento che mi è rimasto più impresso è stato il lunghissimo appaluso alla fine della recita: erano tutti in piedi stupiti per la nostra bravura! Da quel giorno tutti gli insegnanti si complimentavano con noi. LO SPETTACOLO È STATO UN’ESPERIENZA BELLISSIMA CHE MI HA RESO TROPPO FELICE.

Storie

È così che a inizio ottobre 2020 cambio il mio itinerario, mi ritrovo a Madrid, perché finalmente devo riportare Aimée in Congo.

“Voglio diventare un medico per curare tutti” - Mi chiamo Julio Cesar.

La scuola è una grande opportunità - Mi chiamo Ammanuel, ho 26 anni e mi ricordo che quando andavo a scuola l'unica cosa che mi interessava era stare con i miei compagni.

Inizio a giocare e ritrovo la gioia!  Mi chiamo Cynthia, vivo in Burundi e mi piace tanto giocare con la corda a “Juster”.  Questo gioco mi aiuta molto quando ho

Change Someone Life Block

Insieme possiamo farcela

Tanti bambini e giovani hanno bisogno di istruzione, cibo, cure sanitarie, alloggi e sostegno familiare. INSIEME POSSIAMO FARCELA! Dona ora e sostieni le missioni salesiane con il VIS.