Haiti

Frammenti di felicità ad Haiti

HaitiMi chiamo Saintilus Platini, ho 13 anni e voglio raccontarvi un piccolo pezzo di felicità.

Un mattino, mentre giocavo a calcio con i miei amici, mia mamma è venuta a guardarci. Ero il più piccolo della squadra. Tutti si stupivano per come giocavo e mi sentivo veramente fiero. Ho dribblato molti giocatori della squadra avversaria e ho segnato il gol della vittoria.

Alla fine della partita temevo che mia mamma mi sgridasse, perché ero uscito molto presto da casa, invece mi è corsa incontro per complimentarsi con me! Ero felicissimo. 

Storie

È così che a inizio ottobre 2020 cambio il mio itinerario, mi ritrovo a Madrid, perché finalmente devo riportare Aimée in Congo.

“Voglio diventare un medico per curare tutti” - Mi chiamo Julio Cesar.

La scuola è una grande opportunità - Mi chiamo Ammanuel, ho 26 anni e mi ricordo che quando andavo a scuola l'unica cosa che mi interessava era stare con i miei compagni.

Inizio a giocare e ritrovo la gioia!  Mi chiamo Cynthia, vivo in Burundi e mi piace tanto giocare con la corda a “Juster”.  Questo gioco mi aiuta molto quando ho

Change Someone Life Block

Insieme possiamo farcela

Tanti bambini e giovani hanno bisogno di istruzione, cibo, cure sanitarie, alloggi e sostegno familiare. INSIEME POSSIAMO FARCELA! Dona ora e sostieni le missioni salesiane con il VIS.